Pompe di calore geotermiche: introduzione

UNA SOLUZIONE, SEI MOTIVAZIONI
soluzione unica riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria con un solo impianto
versatilità di utilizzo utenze domestiche, applicazioni residenziali, commerciali e professionali di media
soluzione chiavi in mano consulenza,progettazione,fornitura,posa in opera,avviamento,assistenza, p. finanziamento
flessibilità di applicazione nuove installazioni, adeguamenti, innovazioni. Disponibile anche la versione plug and play
risparmio economico grazie agli elevati rendimenti che garantiscono il pieno ammortamento dell’impianto in 5-6 anni
massimo controllo facilità di impostazione delle funzioni e possibilità di telegestione

Pompe di calore geotermiche

Utilizzano per il funzionamento l’inesauribile quantità di energia immagazzinata nel sottosuolo. Dopo i primi strati superficiali, la temperatura del terreno non risulta influenzata dalle condizioni climatiche della superficie e si mantiene praticamente costante per tutto l’anno (10÷15 °C). Nel caso di funzionamento invernale, la pompa di calore converte l’energia a bassa temperatura immagazzinata nel terreno in energia ad elevata temperatura e la trasferisce al fluido vettore dell’ impianto di riscaldamento.
Viceversa, se la macchina, è in versione caldofreddo, durante il funzionamento estivo, trasferisce energia dall’ambiente da raffreddare al sottosuolo

Pompe di calore idrotermiche.

Utilizzano come sorgente per gli scambi termici acqua di falda. E’ quindi necessario l’utilizzo di un pozzo di adeguata portata. Sono più efficienti delle pompe geotermiche.Il loro utilizzo è legato alla possibilità di poter usare acqua di pozzo per scopi “termici”.